COMUNION N. 3: marzo 2017
 
 

COMUNIÓN Nº3
CURIA GENERALIZIA, OSST.
ROMA
MARZO 2016

INDEX

Brevi notizie

11 febbraio, Cordoba (Spagna): Giornate di studio del Riformatore

13-15 febbraio, Cerfroid (Francia): Incontro del Segretariato Generale per l’Apostolato

24 febbraio, Sant Antoni (Spagna): Decesso di suor Isabel Campillo Cardona delle religiose trinitarie di Majorca

3 marzo, Laredo (Spagna): Decesso di suor Maria Teresa Delgado Lopez delle monache trinitarie di Laredo

Lettera circolare della Presidente della Federazione delle Monache Trinitarie

Passione rossa e blu verso Buenos Aires-2017

13 marzo, Tegucigalpa (Honduras): Ingresso al noviziato di Delsy Suyapa

INFORMAZIONE IMPORTANTE PER L’ISCRIZIONE ALL’ASSEMBLEA INTERTRINITARIA

Serie: Verso Buenos Aires 2017: Le religiose trinitarie di Majorca (Spagna)

BREVI NOTIZIE

11 febbraio, Cordoba (Spagna): Giornate di studio sul Riformatore

Lo scorso sabato 11 febbraio, si sono date appuntamento, nella Parrocchia di Nostra Signora di Grazia a Cordoba, più di 50 persone tra religiosi, religiose e laici trinitari. Ai piedi dei resti del Riformatore trinitario, San Giovanni Battista della Concezione, riflettiamo i temi così attuali come l’umiltà e la lotta per le missioni impossibili come la Riforma Trinitaria… Giovanni Battista, contemporaneo di Santa Teresa, Giovanni della Croce e Cervantes, ha lasciato degli scritti, di cinquemila pagine, per scoprire le origini degli Scalzi Trinitari e sono dei veri trattati di preghiera e mistica. I relatori Manuel Sendin, Javier López Barrios, Ángel García, José Antonio Ramírez, José Antonio Rojas, Manuel Yebenes e José Borja, hanno mostrato il percorso di San Giovanni Battista nella sua relazione con Santa Teresa, nel suo atteggiamento umile, di lotta contro il demonio, di ricerca di missioni impossibili e il suo cammino vocazionale.

13-15 febbraio, Cerfroid (Francia): Incontro del Segretariato Generale per l’Apostolato

Dal 12 al 15 febbraio, il Segretariato Generale per l’Apostolato ha avuto il suo unico incontro del sessennio a Cerfroid. Erano presenti i frati Jean Claude Herménégilde, consigliere generale, presidente del segretariato, Jean Marc Carbonell, vicario provinciale della provincia del Sacro Cuore, ministro di Cerfroid e rappresentate della sua provincia, Innocent Rabemananjara, vicario provinciale della provincia Nostra Signora del Buon Rimedio, rappresentante della sua provincia, e Andrzej Bawer, responsabile del segretariato per l’apostolato della provincia San Giovanni de Matha.
Gli altri responsabili delle altre tre province (province dello Spirito Santo, dell’Immacolata Concezione, e del Cuore Immacolato) non sono potuti intervenire, ma hanno mandato le relazioni delle loro diverse attività pastorali. Dopo una breve seduta di condivisione sul funzionamento di questo segretariato, oggi nella giurisdizione di ogni partecipante, si ha avuto una discussione su come si potrebbe affrontare meglio questa realtà (a livello provinciale e a livello generale) di fronte alla situazione che stiamo vivendo. Una giornata è stata dedicata al tema delle attività carismatiche dell’Ordine. Fr. Antonio Aurelio Fernandez, presidente del SIT generale è stato invitato espressamente per questo, e ci ha fatto vivere un momento intenso con una bellissima relazione sull’importanza che ha il SIT all’interno del Carisma dell’Ordine e che dovrebbe avere nelle diverse attività pastorali che i frati portano avanti in ogni parte del mondo. Condividendoci poi i progetti in atto e in prospettiva, così anche le sfide che ci aspettano; Fr. Antonio ha sottolineato molto che siamo tutti invitati a partecipare e sostenere il SIT, contribuendo personalmente, non soltanto materialmente ma anche e soprattutto spiritualmente. L’ultima giornata è stata dedicata a “sulle orme di Giovanni de Matha” che consisteva in una visita guidata di alcuni quartieri di Parigi che ci ricordano il nostro Santo Fondatore e i trinitari di quei luoghi di un tempo.

24 febbraio, Sant Antoni (Spagna): Decesso di suor Isabel Campillo Cardona delle religiose trinitarie di Majorca

Suor Isabel Campillo Cardona, religiosa del collegio Santissima Trinità di Sant Antoni per oltre 20 anni, è deceduta all’età di 69 anni dopo aver lottato contro il cancro. Il suo incommensurabile lavoro educativo nella consacrazione di Dio Trinità, le è valso per essere ricordata come “amabile, generosa, servizievole e interessata al bene di tutti”, così come ci raccontano le sue compagne del centro. Suor Isabel, era partita da Barcellona due decadi fa, con la missione di dedicare la sua vita alle periferie di Sant Antoni, a cui ha tanto voluto bene e che adesso la anelano dopo la sua dipartita. Nella sua permanenza sull’isola è stata catechista a Can Bonet, San Rafael, Sant Josep e nello stesso Sant Antoni, dove ha dedicato i suoi ultimi anni di vita con la missione di trasmettere il suo amore incondizionato a Dio Trinità.
Le sue compagne del centro stanno vivendo momenti difficili dopo il suo addio, però non dubitano che “sarà più presente che mai nei cuori di tantissime persone che l’hanno conosciuta e condiviso momenti, tanto da confondere il pianto di tristezza per la sua perdita, con il sorriso e la gioia di aver avuto la possibilità di compiere un cammino insieme”. Isabel lascia un sorriso e una vitalità che l’ha caratterizzata fino all’ultimo respiro, nonostante i momenti duri nella sua lotta contro il fatidico cancro.

3 marzo, Laredo (Spagna) : Decesso di suor Maria Teresa Delgado López delle monache trinitarie di Laredo

Il 3 marzo 2017 si è spenta all’eta di 83 anni, suor Maria Teresa Delgado López del monastero delle monache contemplative di Laredo. Preghiamo perchè il Signore Tre volte Santo e misericordioso, l’accolga nel suo paradiso.

R.I.P.

Lettera circolare della Presidente della Federazione delle Monache trinitarie

Suor Lucía Madueño, Presidente della Federazione delle Monache Trinitarie ha inviato un messaggio a tutte le comunità per il tempo di Quaresima e la festa di San Giovanni Battista della Concezione. Partendo da una meditazione dei salmi che invitano alla ricerca del volto di Dio, presenta San Giovanni Battista della Concezione, come un frate che ha cercato il volto di Dio attraverso la sua vita, malgrado un certa restistenza all’inizio.La nuova costituzione apostolica Vultum Dei quaerere indirizzata alle monache ricorda che il nostro dovere principale è la ricerca del volto di Dio.
Suor Lucía, nel messaggio per la Quaresima, riprende in messaggio di Papa Francesco: “La Parola è un dono. L’altro è un dono” e invita le suore a rinnovarsi guardando il Cristo e accogliendo il fratello: “Siamo chiamate a essere delle samaritane che portano nel cuore tutta l’umanità, per presentare al Signore le ferite e le cure. Che possiate vivere una gioiosa Quaresima gustando la Parola di Dio e accogliendo tutti gli uomini nel nostro cuore ”.

Passione rossa e blu verso Buenos Aires-2017

Sulla rotta tra la I Assemblea Intertrinitaria celebrata a Madrid (Majadahonda-1986) fino a quella di Buenos Aires 2017 (23-28 ottobre) troviamo tanti segni luminosi, sogni, speranze e realizzazioni della Famiglia Trinitaria come ‘Domus Sanctae Trinitatis et captivorum’ nel cuore del mondo. Ogni Assemblea accoglie i rappresentanti dell’Ordine, delle monache, delle religiose trinitarie Valence, Roma, Majorca, Valencia, Madrid…, delle oblate, dei laici dell’Ordine secolare, delle diverse confraternite, associazioni e fraternità, e dei gruppi di giovani. Ogni assemblea è un momento speciale di grazia: incontro fraterno, di preghiera, di riflessione, di discernimento, di formazione, di presa di coscienza attraverso la testimonianza e momenti opportuni da condividere insieme per la gloria della Santissima Trinità e la redenzione degli schiavi, alla sequela di San Giovanni de Matha e di tutti i nostri santi della Famiglia Trinitaria.

13 marzo, Tegucigalpa (Honduras): Ingresso al noviziato di Delsy Suyapa

La comunità delle monache trinitarie di Tegucigalpa di recente fondazione, ha appena accolto una nuova novizia nella comunità. Si tratta di suor Delsy Suyapa. Assicuriamo alla nostra novizia, la preghiera di tutta la Famiglia Trinitaria affinchè il Signore prosegua in lei ciò che ha iniziato.

INFORMAZIONE IMPORTANTE PER L’ISCRIZIONE ALL’ASSEMBLEA INTERTRINITARIA

Ecco che la grande avventura dell’Assemblea Intertrinitaria Buenos Aires, si avvicina a grandi passi. Troverete qui sotto le prime informazioni (cfr. la foto), per le iscrizioni. La pagina web dove si faranno le iscrizioni on line e tutte le informazioni riguardanti l’Assemblea, si trova al seguente indirizzo: www.asamblea2017.org. Se avete dei dubbi o domande, l’indirizzo a vostra disposizione è : secretaria@asamblea2017.org. Troverete anche qui di seguito, le tariffe di pensione completa dell’Assemblea.

Serie: Verso Buenos Aires 2017

Eccoci alle porte della prossima Assemblea intertrinitaria che si terrà dal 23 al 27 ottobre 2017. Quest’anno il luogo di incontro è la città natale del nostro Santo Padre, Papa Francesco, la città capitale federale di Buenos Aires. Approfittando di questo periodo, cercheremo di presentare, in questa nuova serie, i diversi componenti della nostra grande Famiglia carismatica.

3. Le religiose di Majorca

Le religiose terziarie trinitarie di Majorca sono nate nel 1810 a Felanitx (Majorca, Spagna). Il loro fondatore, un trinitario di quest’isola, Padre Miguel Ferrer Bauza ha redatto la prima Regola della Vita dell’Istituto ispirandosi alla Regola di San Giovanni de Matha.
Si definiscono come delle donne con una forte esperienza di Dio Trinità, delle devote che integrano la Missione e la Contemplazione, attente ai segni dei tempi, cercando di rispondere ai richiami incessanti dello Spirito… Delle donne preoccupate per gli uomini e le donne del loro tempo, impegnate nella missione redentrice liberatrice di Gesù, costruttrici di pace e unità.
Contano oggi una quindicina di comunità in Spagna, Bolivia e Perù. Semplici fraternità accoglienti e aperte a tutti. Esercitano la loro missione liberatrice con uno stile proprio principalmente attraverso l’educazione integrale dei bambini e dei giovani, tramite istituzioni a dimensione sociale. Assicurano anche l’educazione della fede a tutti i livelli, in particolare, tramite la catechesi parrocchiale. Accolgono nei loro focolari, l’infanzia abbandonata e partecipano alle diverse opere sociali.

Coscienti della loro identità femminile, vivono in aiuto alle donne dei paesi del Terzo Mondo e nei quartieri popolari. Accompagnano dei gruppi di solidarietà e aderiscono a degli organismi internazionali che promuovono i diritti dell’uomo, la giustizia e la non violenza.